Ottimizzare l’assistenza clienti con i Lego

Assistenza clienti Lego GM

La General Motors, nota azienda statunitense di Detroit produttrice di autoveicoli, sta adottando una nuova tipologia di approccio alla gestione dell’assistenza clienti. Tale approccio si fonda sulle qualità fisiche dei classici mattoncini colorati della Lego, i quali consentono l’ottimizzazione dell’organizzazione dei servizi e dei tempi.

Lo stesso approccio è anche utilizzato nel settore della sanità, grazie ad una partnership fra GM e il gruppo Wellstar, perché l’obiettivo è comune, se da un lato si richiede la soddisfazione del cliente, dall’altro la soddisfazione del paziente.

Secondo General Motors tale sistema adottato all’interno di un centro assistenza consente di velocizzare del 33% i tempi di riparazione di un’auto, in quanto i Lego aiutano ad avere una visione totale del problema e delle occorrenze generali relazionate alle risorse presenti (ad esempio quando una vettura arriva in assistenza, in base alla tipologia di intervento necessario, un mattoncino specifico viene piazzato su una speciale tavoletta, in uno spazio determinato).

Per Jamie Pickett, senior manager al programma qualità GM (Linkedin), “la visualizzazione 3D consente di avere un quadro più immediato dei problemi rispetto a una normale tabella di dati”, ottimizzando l’organizzazione e la pianificazione “incastrando” in modo più proficuo possibile tutte le attività in relazione alle risorse di cui si dispone, ottenendo un risparmio consistente e una soddisfazione del cliente maggiore, grazie ai tempi più concentrati e maggiormente definiti.

Vai alla sorgente dell’articolo.

Categorie: Strategie
Tags: , , , , ,

LASCIA UN COMMENTO